top of page

La ricezione di Dante negli Stati Uniti: l’esempio di Vincenzo Botta

Registration is closed
See other events
La ricezione di Dante negli Stati Uniti: l’esempio di Vincenzo Botta
La ricezione di Dante negli Stati Uniti: l’esempio di Vincenzo Botta

Orario & Sede

27 mai 2024, 19:00 – 21:00

Lugano, Via Rolino 13, 6963 Lugano, Switzerland

L'evento

La ricezione di Dante negli Stati Uniti d’America: Il dantismo di Vincenzo Botta

Dante rappresentò per la giovane società americana dell’Ottocento un importante modello, sia per gli ideali politici di unità, identità e libertà, sia per quelli morali di saggezza e responsabilità civile necessari all'unificazione nazionale e all'abolizione della schiavitù.

Anche Vincenzo Botta (1818-1894), politico, accademico e scrittore naturalizzato statunitense, vide in Dante - per le idee politiche e i sentimenti civici espressi nella Commedia - un esempio di pace socio-politica necessario alla giovane nazione americana e utile alla causa unionista.

Durante la lezione si darà conto di questo contesto e del saggio Dante as Philosopher, Patriot and Poet (1865) in cui Botta porta avanti le proprie proposte di rinnovamento e istanze democratiche dalla Firenze medievale a una dimensione cosmopolita e moderna.

Marianna Esposito Vinzi, anglista di formazione, vive a Parigi, dove insegna Lingua e Cultura italiane presso l’Education Nationale Académie de Paris ed è traduttrice dall’inglese. Membro della Société Dantesque de France alla Sorbona di Parigi e del RECEPTIO Research Centre for European Philological Tradition di Lugano, i suoi interessi di studio e ricerca convergono principalmente sull’influenza culturale di Dante Alighieri nella Letteratura anglo-americana e su questo tema ha al suo attivo numerose conferenze e pubblicazioni.

Partecipazione sia in presenza, sia in remoto previa registrazione.

Condividi questo evento

bottom of page