Biennio di specializzazione in

Codicologia per case d'asta e gallerie antiquarie

 

Presentazione del corso di studi

 

Il Research Centre for European Philological Tradition, affiliato alla Franklin University Switzerland, con sede a Lugano, è gestito dall’omonima Fondazione Internazionale di diritto privato. La Fondazione Internazionale RECEPTIO ha lo scopo di collaborare con le realtà accademiche svizzere ed estere, specie nella Svizzera Italiana e con le Università afferenti al circuito H2CU,[1] all’ideazione di percorsi di formazione e di ricerca in ambito filologico a livello Bachelor e Master, corsi di Dottorato e Post-Dottorato, Specializzazione, seminari, workshop, convegni, Summer & Winter School. La Fondazione persegue esclusivamente scopi di utilità pubblica e si astiene da ogni fine di lucro o di interesse privato. 

In linea con l’Art. 2 della Fondazione Internazionale RECEPTIO, il Research Centre for European Philological Tradition ha ideato un percorso di Specializzazione in Codicologia, unico in Europa.

 

Il Progetto di Specializzazione in Codicologia, focalizzato sulla Digital Codicology, salutato con entusiasmo dalla comunità scientifica il 30 ottobre 2019

 

Il progetto di Specializzazione Internazionale in Codicologia è stato presentato durante il Tag der Lehre dell’Università di Zurigo, il 30.10.2019, svoltosi come Dezentrale Veranstaltung[2] presso il centro di ricerca luganese. I partecipanti si sono confrontati circa il tema della giornata, ossia Die Zukunft der Philologie (il futuro della filologia). È emersa la necessità, per studenti e docenti, di un insegnamento volto a: 1. Aggiornare il  metodo di lavoro (specie per quel che concerne la produzione di edizioni digitali) 2. formare filologi e codicologi in grado di avvalersi di strumenti e metodi digitali. 

Per quel che concerne la codicologia è stato evidenziato come, negli ultimi vent’anni, siano stati compiuti gravissimi errori dai codicologi della nuova leva, in tutta Europa, nel riconoscimento e catalogazione dei manoscritti che circolano sul mercato antiquario (venduti all’asta da due delle principali auction houses europee). La prospettiva di uno specifico percorso di Specializzazione in Codicologia applicata, dai risvolti pratici (con moduli specifici che insegnino metodologie, materiali e tecniche), è stato dunque salutato con entusiasmo dagli addetti ai lavori.

Il corso di specializzazione del Research Centre for European Philological Tradition associa una solida organizzazione didattica, grazie a lezioni impartite da docenti universitari di vari atenei europei, con attività pratiche e di tirocinio nel secondo anno, alla flessibilità dello studio online. Ideale per chi vuole conciliare studi e lavoro. 

 

Sbocchi professionali

 

Lo specialista in Codicologia, alla fine del percorso, potrà:
- lavorare come libero professionista nel campo della Codicologia sia in settori pubblici sia privati, assumendo in proprio la gestione e l'esecuzione delle 
expertises e delle valutazioni

- potrà inoltre essere attivo (per proprio conto o su mandato) nella compravendita di manoscritti preziosi del Medioevo e del Rinascimento

Attestato

Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza nell'ambito del circuito RECEPTIO e i migliori studenti avranno la possibilità di svolgere uno stage semestrale a Parigi, Londra e Basilea presso note gallerie antiquarie che trattano codici medievali.

 

Requisiti di ammissione

Il Corso è rivolto ad un massimo di 20 tra laureati magistrali e 2 uditori (non laureati) a semestre.

Possono presentare domanda di partecipazione alla selezione i cittadini svizzeri e stranieri che alla data di scadenza del bando di ammissione siano in possesso di un titolo di studio superiore (diploma liceale o Bachelor). 

Frequenza  

In caso di mancata frequenza, di scarso profitto o di comportamenti scorretti, l’Amministrazione può decidere la sospensione o l’esclusione del partecipante.

La mancata frequenza di un numero di ore superiore al 20% del monte ore complessivo determinerà l’esclusione automatica dalla restante parte del corso.

 

La domanda di ammissione al presente avviso di selezione dovrà essere inviata via mail all'attenzione della Direttrice del corso, Prof. ssa Carla Rossi, info@receptio.eu

Scaricare qui il modulo di iscrizione, da inviare via mail insieme alla ricevuta di pagamento

Alla domanda deve essere allegato, pena esclusione:

 Curriculum vitae secondo il formato europeo, debitamente sottoscritto;

 Fotocopia di documento di riconoscimento in corso di validità;

 I titoli richiesti per l’ammissione alla selezione nonché quelli post–laurea, valutabili ai fini della graduatoria in discipline relative all’oggetto del bando.

 Certificato di Diploma e/o di Laurea (o dichiarazione sostitutiva di certificazione)

 Certificato degli esami di profitto sostenuti;

 Lettera motivazionale

Qualsiasi difformità fra la domanda e la documentazione presentata e tra la documentazione presentata e quella richiesta dal presente bando costituirà motivo di esclusione.

Obiettivi formativi

Il corso di studi biennale si propone di fornire competenze di base e strumenti per lo studio dei supporti scrittori dall'antichità fino all'invenzione della stampa. Attraverso lezioni frontali (impartite anche a distanza) verranno definiti obiettivi e orientamenti della disciplina, descritti materiali e tecniche impiegati per l'allestimento, la scrittura, la decorazione e la legatura dei manoscritti nonché modalità della loro circolazione, fruizione, conservazione e descrizione. Il percorso si propone di fornire i riferimenti essenziali relativi ai contenuti e ai nodi problematici fondamentali della storia del libro manoscritto attraverso uno studio approfondito che tenga conto degli aspetti molteplici del manufatto inteso come veicolo di cultura dall’antichità fino all’avvento della stampa, con costante attenzione ai suoi ambiti di produzione, circolazione, conservazione e ai mutamenti subiti in relazione a contesti e circostanze storiche. 
Verranno affrontati i seguenti nuclei tematici: l’ambito e le finalità della storia del libro manoscritto e le interazioni con altre discipline; gli attori, i circuiti e i modi di produzione, fruizione e conservazione del libro manoscritto in Occidente fra il Medioevo e il Rinascimento; i supporti, i materiali e gli strumenti impiegati per la scrittura e la decorazione; la confezione del libro manoscritto e la predisposizione della pagina; la struttura del libro manoscritto e il suo rapporto con il contenuto; i principi e criteri di costruzione e utilizzazione della pagina; il copista e le strategie di trascrizione; la legatura; le principali tipologie contenutistiche e librarie; le problematiche, i modelli e gli standard di descrizione del manoscritto (nozioni generali) e la relativa terminologia tecnica.

PROGRAMMA E METODOLOGIA

L’ingresso nelle aule virtuali RECEPTIO è semplice: basta cliccare sul link che vi verrà segnalato singolarmente via mail e “bussare” (premendo il tasto knock): ciascuno sarà accolto dal proprio tutor. I partecipanti sono pregati di attivare la webcam e il microfono ogni volta che, alla fine degli incontri, desiderino porre delle domande. Durante le lezioni è preferibile che il microfono di chi segue venga disattivato.

Si segnala agli studenti impegnati professionalmente che il corso è stato ideato per venire il più possibile incontro alle loro esigenze ed è così strutturato:

 

  • Lezioni singole, di ciascuno studente (o al massimo di tre studenti) con il proprio tutor, due giorni a settimana, il lunedì e il giovedì, dalle 17 

  • Lezioni di approfondimento (audio e video), da seguire obbligatoriamente (verifica durante ogni lezione in diretta), per un impegno settimanale variabile da 1h30 a 2h

  • Compiti da svolgere obbligatoriamente per ogni lezione successiva, per un impegno settimanale di max 4h

  • Studio di capitoli di manuali, articoli e dispense messe a disposizione dell’area di file-sharing del corso, per un impegno settimanale di max 4h

 

L’impegno settimanale richiesto, in totale, è variabile dalle 10 alle 12 ore: chi lo reputasse eccessivo e inconciliabile con altri impegni, è pregato di segnalarcelo tempestivamente (troveremo soluzioni alternative che non pregiudichino l’apprendimento, eventualmente inserendo nel piano di studi singolo un semestre extra gratuito).

Chi non potesse seguire uno degli incontri in diretta col proprio tutor, è pregato di comunicarlo con almeno 24h di anticipo (sarà nostra premura fissare un nuovo appuntamento). Comunicazioni dell’ultimo minuto non verranno prese in considerazione e la lezione andrà persa.

 

Costo degli studi

1° anno 7’500.- Euro  + tassa di iscrizione di 500 Euro in due rate da 4'000 Euro (possibilità di borse di studio per tre studenti)

2° anno 7'500.- Euro (sconto per gli studenti dell'anno accademico 20-21) + tassa di iscrizione

Link alle lezioni seminariali gratuite: https://www.receptio.eu/events/manoscritti-medievali-tesori-di-pergamena (crediti formativi per gli studenti dell'Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seminario pubblico "Manoscritti medievali. Tesori di pergamena"

 

Ogni giovedì del semestre primaverile, a partire dal 22 aprile, sino al 17 giugno 2021, avrà luogo, sulla piattaforma Zoom (link valido per tutto il ciclo di incontri: https://uzh.zoom.us/j/9413060862?pwd=ZGE3aVU0dGZGR2VXS1k2YWF6MW9zZz09), un Seminario pubblico gratuito, destinato a riunire un pubblico sia universitario – di docenti e studenti - sia una platea più ampia, di appassionati del Medioevo. Il Seminario, che si inserisce all’interno di un più articolato Corso di Codicologia applicata per case d'asta e gallerie antiquarie, organizzato dal centro RECEPTIO sull'arco di un biennio, si presenta come una serie di conferenze che riuniscono, intorno al tema dei Manoscritti medievali. Tesori di Pergamena, i contributi di relatori provenienti da varie università.

 

 

PROGRAMMA

22 Aprile, 17:00 – 19:00, Prof. Antonio CIARALLI, Università degli Studi di Perugia

Per datare: promemoria per la datazione delle testimonianze manoscritte

29 Aprile, 17:00-18, Prof. Marilena MANIACI, Università degli studi di Cassino e del Lazio meridionale

La "sintassi del codice" e la descrizione dei codici complessi

13 Maggio, 18:00 – 19:00, Prof. Giulia OROFINO, Università degli studi di Cassino e del Lazio meridionale

La descrizione della decorazione all’interno della catalogazione dei manoscritti

20 Maggio, 17:00 – 19:00, Prof. Alessandra PERRICCIOLI, Università della Campania Luigi Vanvitelli, Università Suor Orsola Benincasa

La miniatura a Napoli in età angioina

27 Maggio, 18:00 – 19:00, Prof. Marilena MANIACI

Le liste di 'capitula' nei manoscritti della Bibbia

03 Giugno, 17:00-18:00, Prof. Antoni ROSSELL, Universitat Autònoma de Barcelona

El Cançoner de Sant Joan de les Abadesses (Conferenza in spagnolo)

10 Giugno, 17:00-18:00, Prof. Leonardo MAGIONAMI, Università degli Studi di Siena

"Fuori dal testo": note di possesso e appunti come indizi per la ricostruzione della storia di un manoscritto. Alcuni esempi e riflessioni.

17 Giugno, 17:00-18:00, Prof. Carla ROSSI, Università di Zurigo, Fondazione RECEPTIO

Jeanne de Montbaston e Bourgot Le Noir, miniatrici. Dall’albero dei peni del Roman de la Rose, alla ‘vagina Christi’ del Salterio delle Ore di Bonne del Lussemburgo: il contributo femminile all’iconografia medievale

[1] Circuito Interuniversitario di Formazione Internazionale, composto da 23 Università italiane e da 3 Istituti del Consiglio Nazionale Italiano delle Ricerche del CNR (RECEPTIO è il primo centro di ricerca e formazione del circuito accreditato al di fuori dell’Italia e con mandato esclusivo per la Confederazione Elvetica), oltre che da 7 università statunitensi. 

[2]https://www.tagderlehre.uzh.ch/de/tagderlehre2019/dezentral2019.html#Die_Zukunft_der_Philologie e https://www.receptio.org/events/il-futuro-della-filologia-die-zukunft-der-philologie-tag-der-lehre-2019

lavorare per case d'asta e gallerie anti