FRAGMENTOLOGY
International Seminar
Concept and scientific coordination by Prof. Carla Rossi
Academic Year 2022-2023
(w. university credits)

In the academic year 22-23, RECEPTIO is organising once again its annual public seminar on codicology. This year the focus will be on Fragmentology. The meetings will be held via Zoom every Thursday from 17 November 2022 (with training credits for University students at Bachelor and Master level).

The seminar is part of a more articulated Course in Applied Codicology for Auction Houses and Antiquarian Galleries, organised by the RECEPTIO centre over a 3-year period, and is presented as a series of conferences that bring together contributions from speakers from various universities on the theme of Fragmentology.

 

The seminar meetings take place every Thursday from 5pm to 7pm from November to June

PROGRAM (UNDER DEFINITION)

Date: 17 November 2022

Introduction, in Italian, to the seminar, presentation of the program and of the seminar-related activities .

Lecturer:  Armando Antonelli

Language: Italian

TitleFilologia del relitto, contesti e storia della cultura medievale.

Date: 24 November 2022

Lecturer:  Gianluca Millesoli

Università di Siena

Language: Italian

Title:  I frammenti degli archivi di Arezzo

Date: 1 December 2022

Lecturer:  Paolo Canettieri

La Sapienza Università di Roma

Language: Italian

Title

Date: 8 December 2022

Lecturer:  

Language

Title

Date: 15 December 2022

Lecturer

Language

Title

Date: 12 January 2023

Lecturer:  Adrienn Orosz

Eötvös Loránd University, Budapest

Language: English

Title: The Rosenbaum Psalter-Hours

Date: 19 January 2023  

Lecturer

Language

Title

Date: 26 January 2023

Lecturer

Language

Title:

Date: 2 February 2023

Lecturer: Lucinia Speciale

Language: Italian

Title: L'Exultet Vat. Barb. lat. 592 e un suo frammento scomparso

 

Date: 9 February 2023

Lecturer: Francesca Manzari

Language: Italian

Title

Date: 16 February 2023

Lecturer:

Language

Title

Date: 23 16 February 2023

Lecturer:

Language

Title:

 

Date:  6 April 2023

Lecturer: Chiara de Angelis

TitleI frammenti in minuscola beneventana nelle Compactiones: la ricostruzione di un breviario di fine secolo XI.

Abstract: Nell’ambito della ricerca sui frammenti in minuscola beneventana, l’Abbazia di Montecassino si distingue per l’insieme delle testimonianze che conserva, rilevanti non soltanto in termini numerici e contenutistici, ma anche per la possibilità che offrono di delineare un quadro complessivo su tempi, modi e forme del riutilizzo di codici prodotti nel locale scriptorium e ivi stesso reimpiegati. La sezione introduttiva del mio intervento sarà incentrata sulla presentazione dei risultati della prima fase della ricerca sui frammenti in beneventana, che ne ha previsto il censimento attraverso la realizzazione di un apposito database. Gli esiti del censimento sono stati riportati in un database attualmente costituito da 3504 voci, da cui è possibile trarre conclusioni provvisorie in relazione alla consistenza, alla datazione, alla modalità di riutilizzo e al contenuto dei frammenti in minuscola beneventana. L’attività sistematica di spoglio costituisce la necessaria premessa per lo svolgimento di un’analisi approfondita dei frammenti conservati a Montecassino, che ammontano a circa 2150, 2000 dei quali distaccati e 150 conservati in situ. Nell’ambito della ricerca in corso è stata avviata la catalogazione delle Compactiones, 22 faldoni di frammenti distaccati – ancora in attesa di uno studio esaustivo –, organizzati per contenuto e, sommariamente, per manoscritto di provenienza, cui si è recentemente aggiunto un ulteriore gruppo di 23 frammenti, finora dispersi, riconducibili all’area abruzzese, oggetto di un contributo specifico redatto in collaborazione con don Mariano dell’Omo, archivista di Montecassino, in corso di pubblicazione sul volume 30 di BMB. Bibliografia dei manoscritti in scrittura beneventana. Allo stato attuale sono stati descritti analiticamente 758 frammenti (Compactiones I-V), secondo un protocollo catalografico che tiene conto della necessità di rendere leggibile la storia di ciascun frammento lungo il filo conduttore del “prima”, quando era parte di un codice integro, e del “poi”, quando ha iniziato ad avere nuova vita all’interno di un altro manoscritto. Il lavoro di catalogazione sistematica ha consentito di analizzare frammenti di contenuto biblico, agiografico e liturgico, nonché di avanzare, a partire dai frammenti riconducibili allo stesso manoscritto, ipotesi ricostruttive sugli aspetti materiali e contenutistici del codice d’origine. A titolo esemplificativo, si è scelto di presentare il caso specifico di un breviario, conservato in modo frammentario nel V faldone delle Compactiones. La ricerca ha previsto la catalogazione di 131 frammenti (nn. 0616-0747) in buono stato di conservazione, suddivisibili, dal punto di vista della consistenza, in fogli (116) e bifogli (15) interi o mutili. A partire dall’analisi dettagliata dei frammenti è stato possibile trarre alcune conclusioni sulla fisionomia strutturale e testuale del codice d’origine. La descrizione dei risultati dell’indagine sarà articolata nelle seguenti sezioni: - analisi codicologica; - analisi liturgico-paleografico-musicale; - analisi dell’apparato decorativo; - analisi del contenuto. Infine, l’intervento si concentrerà brevemente sulle potenzialità che la tecnologia offre a supporto della ricostruzione virtuale di manoscritti frammentari. Infatti, la pubblicazione degli esiti di questa ricerca sul portale Fragmentarium, in collaborazione con il quale l’Università di Cassino ha dato vita al progetto Fragments in Beneventan minuscule (https://fragmentarium.ms/partner-projects/Cassino), consentirà di visualizzare in sequenza le immagini di tutti i frammenti, riproducendo la loro originaria successione all’interno del codice d’origine

Date:

Lecturer: Josefina Planas Badenas

Catedrática de Historia del Arte Medieval, Universitat de Lleida

Language: Spanish

Title: